La nostra sede

  Attraverso questa pagina potrete fare un sopralluogo nella nostra nuova sede, inaugurata nel 2016 in occasione del duecentesimo anniversario di fondazione. Nulla vi vieta di venirci a trovare di persona… ma qui potete iniziare a farci visita!!!     

Offerta formativa

  Ogni momento è buono per iniziare a studiare uno strumento, e pertanto potete contattarci in ogni modo e in qualunque periodo dell’anno per chiedere informazioni e conoscere la nostra offerta formativa, che è la più completa possibile. Al centro della

2 per 1000 cancellato

Quest’anno la sorpresa purtroppo è opposta di segno rispetto a quella del 2016. Il due per mille è stato cancellato senza una spiegazione. Il che rappresenta una conferma di come la cultura alla fine sia sempre lo zimbello da usare

Offerta Formativa - Società Filarmonica di Bussoleno

Impara anche tu a suonare uno strumento...Consulta le nostre proposte di formazione...per tutti i gusti e tutte le età...

Corsi di Formazione

News da facebook

Valter Giuliano, attuale direttore della rivista "Segusium", presentando il nuovo numero (il cinquantacinquesimo) durante la conferenza di sabato 16 settembre 2017, in riferimento all'articolo a noi dedicato, ha usato belle e profonde parole sull'utilità che una Banda non solo ha nella diffusione dell'educazione musicale, ma anche nella costruzione, attraverso l'arte, di dinamiche socio-culturali strutturali e imprescindibili per le nostre Comunità. Non è più un mistero che queste associazioni, ad oggi, rappresentino il modo più capillare per diffondere: cultura, confronto e partecipazione sul territorio. Argini per le aberrazioni della globalizzazione e baluardi importantissimi per la conservazione e diffusione di valori che, oggi più che mai, risultano utili alla costruzione di una Società laica fondata sul senso di appartenenza, sulla tolleranza, sul coinvolgimento a partire dalle differenze e sulla proiezione verso il futuro di elementi anche tradizionali ("tradizionale" diverso da "popolare"... qui pro quo linguistico che produce risvolti pratici dannosi di cui bisognerebbe discutere anche con certi politici e amministratori) che sappiano però continuamente rinnovarsi e, perché no, contaminarsi per riuscire a stare al passo di un mondo in continuo cambiamento.
Siamo molto felici dell'opportunità che ci è stata concessa; la presenza di un articolo dedicato alla nostra Banda (e di conseguenza a tutto l'associazionismo musicale amatoriale) su di una rivista così importante per il nostro territorio e per tutta la cultura umanistica piemontese, rappresenta davvero un "unicum" che finalmente, a nostro parere, ci eleva al di sopra della subcultura nella quale in molti (troppi! Compresi coloro che userebbero la Banda unicamente a scopo ludico e di intrattenimento) vorrebbero continuare a relegarci!
La speranza è che la presente esperienza possa creare un interesse dilagante che riesca, poco per volta, ad alimentare la redazione di articoli sempre più accurati sul "perché" della Musica Amatoriale. Riuscire ad attribuire ad essa, anche mediante la ricerca storica sulle sue origini oltre che attraverso la normale attività musicale di tutti i giorni (attività che in certi contesti come quello Valsusino, se coltivata con professionalità e non tarpata dall'ignoranza, raggiunge punte di qualità notevoli), la dignità che merita, significa compiere un passo in più verso l'affrancamento da quelle costrizioni e da quei condizionamenti che, a causa di un panorama culturale sempre più povero e frazionato, ancora non permettono il pieno sviluppo delle libertà individuali che solo una sana è convinta azione collettiva è in grado di produrre e garantire. Cittadini non si nasce, lo si diventa attraverso impegno e conoscenza!
... See MoreSee Less

View on Facebook

... See MoreSee Less

View on Facebook